Devi andartene (Paola Turci): testo-video

paola-turci.jpg

Devi andartene, è una nuova canzone di Paola Turci.

L’inedito è stato scritto da Marcello Murru e fa da apripista al suo nuovo album intitolato “Le storie degli altri” che uscirà il prossimo gennaio.

Il brano, è dedicato al dimissionario Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Dopo il salto, trovi il video per ascoltare l’audio di questo nuovo pezzo.

Appena dopo trovi il testo che puoi leggere e imparare a memoria.

Video Devi andartene – Paola Turci


Testo Devi andartene

Devi andartene, devi andartene via
perchè il tempo passa, passa, passa e va a stringere
ora basta devi andartene più lontano che puoi con la tua luce amara fuori dai denti
devi andartene perchè giocare col fuoco si rischia di bruciar
e non ci sono promesse che possano guarire
solo parole che tacciono per non dispiacere
se penso a tutto il tempo dato in pasto a ferire
cercando una risposta che non sapesse tradire
smarriti dentro un mondo che lascia accadere
che non conosce il senso della parola impedire
devi andartene devi andartene via
perchè il trucco si scioglie e si scopre l’inganno
devi andatene perchè con la tua musica hai fatto il tuo tempo
e non ci sono incantesimi che riescano a stupire nessuna confessione per piangere un dolore
ma solo un dio che parla sempre basso
non girano sue foto
solo ipotesi a favore perchè ogni tempo ha il suo vento ogni stagione il suo aprile
davanti a questo astuto arsenale di burattini
di astuti profeti al loro finale
dove l’imbarazzante gioco delle parti diventa il solito dantesco girone infernale
con il monarca sgargiante di cipria
che perde la testa tra cosce, bracciali e culi di bottiglia
e una scialuppa di derelitti gli battono il sedere
ma l’applauso osannante è diventato ormai ostile
perchè ogni tempo ha il suo vento
ogni stagione il suo aprile
perchè ogni tempo ha il suo vento
ogni stagione il suo aprile
devi andartene devi andartene devi andartene.

Devi andartene (Paola Turci): testo-videoultima modifica: 2011-11-10T06:17:00+01:00da alfonsoclaps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *